Home Tags Posts tagged with "Maniago"

Maniago

    0 799

    L’Associazione RinnovaMente giunge all’ultimo appuntamento di questo 2012. Dopo aver ospitato lo scrittore Santarossa e il dott. Luxardi, la mostra della pittrice Candriella, il Campione Dino Baggio, è venuto il momento di incontrare Venerdì 21 dicembre alle 20.30 presso il Palazzo d’Attimis a Maniago (PN), l’autore maniaghese Emiliano Grisostolo che presenterà il suo nuovo romanzo, Unabomber.

    Alla serata interverranno due illustri ospiti legati alle indagini, il Dott. Pietro Montrone Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trieste e l’Avv. Paolo Dell’Agnolo difensore di un indagato nel caso giudiziario “Unabomber”. Sarà presente Carlo Santi, Direttore editoriale CIESSE edizioni.

    L’Autore maniaghese ha all’attivo otto romanzi, ma Grisostolo è in continua evoluzione, le sue storie infatti spaziano attraverso diversi generi letterari. L’ultima sua fatica vede l’autore alle prese con un argomento molto impegnativo, il suo romanzo più psicologico. (…) Unabomber è un libro tremendamente vivo, pulsante, che parla di qualcuno, qualcosa, che ormai fa parte di noi (…) Il commento di un Blog Letterario.

    Emiliano Grisostolo

    Ma sono le parole del Critico Letterario Giuseppe Iannozzi che spiegano al meglio il valore del romanzo di Grisostolo (…) L’autore ricostruisce al meglio le esecrande gesta di questo folle, il nuovo lavoro di Emiliano Grisostolo è una lettura agile, senza fronzoli né macchinose e non credibili congetture: Unabomber  è un romanzo che ricostruisce i tragici accadimenti che hanno percorso in lungo e in largo la regione friulana e quella del Veneto orientale. E se c’è della finzione, come in ogni romanzo che si rispetti, questa è molto molto vicino alla realtà. (…)

    La storia narra di fatti realmente accaduti in Friuli, che hanno attraversato questa terra e il vicino Veneto orientale in tutte le direzioni, sconvolgendo la pace e la tranquillità di molte persone che per anni non si sono più sentite al sicuro neppure in casa propria. Un romanzo che porta al lettore quei fatti che oggi molti non ricordano o non conoscono affatto, perché lontani dalle terre del Friuli all’epoca dei fatti, o perché troppo giovani, e che devono far riflettere. Un romanzo psicologico dove la figura principale è colui che ha sconvolto con i suoi attentati le vie dei centri, le spiagge, entrando fin dentro le case delle proprie vittime scelte dal Fato.

    La storia romanzata gira attorno alla figura, ancora oggi immersa nell’ombra e senza volto, di Unabomber, di un uomo che lavora nel proprio bunker alla progettazione delle sue creature esplosive. Donne e bambini all’oscuro di tutto saranno il suo obiettivo. Non vi sarà una vittima prescelta. Nessuno sarà al sicuro, né in centro, né in casa.  L’uomo lavora e agisce, osserva, elabora, progetta nuovamente, e colpisce ancora. Perpetuando quello che sarà per sempre ricordato come il crimine più subdolo, vigliacco e meschino. L’uomo è uno Spettro tra la gente, che osserva, e con loro cammina nelle vie dei paesi, nelle spiagge, nei negozi. Una figura che non avrà mai un volto, un nome, un’identità. Che ha portato dolore dal Friuli al Veneto orientale, colpendo decine di volte, in apparenza senza logica, senza tradire le proprie intenzioni, mutando il proprio modus operandi, senza rivendicare mai i propri attentati dal lontano 1978, ma forse già dal 1973. Una figura avvolta ancora oggi dal mistero. Una storia basata su fatti realmente accaduti che deve far riflettere tutti coloro che ancora non la conoscono.

    Ufficio Stampa

    Associazione Rinnovamente

      0 793

      COMUNICATO STAMPA

      Interverrà  Bruno Pizzul , voce inconfondibile del Mondiale USA 1994

      Continuano le serate organizzate dall’Associazione RinnovaMente di Maniago.  Dopo il caso letterario dello scrittore pordenonese Massimiliano Santarossa accompagnato dal dott. Luxardi psicologo e psicoterapeuta familiare, e la presentazione a palazzo D’Attimis della mostra dell’artista udinese Alessandra Candriella visitabile fino al 7 Gennaio 2013, è venuto il turno di una perla dello sport italiano del recente passato.  L’incontro organizzato dall’Associazione RinnovaMente, in collaborazione con la casa editrice CIESSE Edizioni di Padova, permetterà ai cittadini che vorranno partecipare alla serata l’incontro con il celebre calciatore Dino Baggio, capitano della Nazionale italiana di calcio durante i Mondiali USA del 1994, che ci presenterà la sua biografia accompagnato dallo scrittore Marco Aluigi.

      Alle 20.30 di venerdì’ 14 dicembre 2012 presso la Sala di Palazzo D’Attimis a Maniago, gli autori ci accompagneranno per mano verso le emozioni di un ragazzo cresciuto dentro un sogno divenuto realtà, affiancati dall’inconfondibile voce che quel Mondiale lo ha raccontato, il noto giornalista Bruno Pizzul che sarà presente alla serata.

      Una biografia rara, raccontata sapientemente da Dino Baggio e Marco Aluigi che, con una narrazione semplice e fluida, ha saputo riportare alla mente di tutti gli appassionati del grande calcio e dei grandi campioni, il Dino bambino, il Dino ragazzo che lascia la famiglia per raggiungere il suo sogno a Torino, il Dino della Nazionale italiana di calcio.

      Questo è “Gocce su Dino Baggio, pubblicato da Ciesse Edizioni e scritto a quattro mani dallo stesso Campione con Marco Aluigi, docente scolastico e dirigente sportivo, che nel 2005, dopo un incontro con Dino Baggio, inizia un percorso di amicizia con il giocatore, con il risultato di scrivere assieme la sua avvincente biografia.

      Un percorso, quello di Dino Baggio, straordinario. La storia di un ragazzo di Tombolo, paese della campagna Padovana, che grazie al mitico Cesare Crivellaro, detto Ceri, viene accompagnato per mano verso quello che sarà il suo futuro da campione. Un percorso che solo in apparenza potrà sembrare in discesa per il piccolo Baggio, ma che sicuramente è stato irto di ostacoli, alcuni dei quali raccontati nella bellissima e a tratti commovente, nonché simpatica per certi aneddoti, storia, che il libro ci ha regalato.

      Un racconto scritto con il cuore e l’amicizia che gli autori hanno saputo cogliere nei ricordi di Baggio quando parla del suo mago Ceri, o degli anni trascorsi al Toro, e di quelli al Parma, che Baggio definisce magica e bizzarra. Anni di crescita, di vita intensa che hanno visto come protagonista un ragazzino cresciuto velocemente dentro un sogno che voleva raggiungere con tutta la passione della sua giovane età. Un risultato questo che poteva divenire realtà solo grazie al duro lavoro e agli allenamenti che hanno formato un giovane ragazzo dotato di intuizione e destrezza in un atleta completo, che negli anni ha saputo farsi notare da prestigiose squadre del panorama calcistico italiano e trascinare la Nazionale italiana in finale nel Campionato del Mondo USA 1994.

      Finale persa ai rigori con il Brasile dopo un calvario e un batticuore che ha tenuto i grandi tifosi con il fiato sospeso fino alla fine.

      Una biografia intensa e piena di colpi di scena, perché, come nella realtà di tutti i giorni, non sempre tutto può filare liscio, e nella vita del Campione c’è un aneddoto avvenuto nel 2000, durante una partita tra Parma e Juve, in cui un suo gesto inconfondibile segna l’inizio del calvario che lo porterà all’addio al calcio dopo pochi anni. Un percorso di fine carriera che deve far riflettere il lettore e accompagnarlo in un percorso di conoscenza, consentendogli di prendere atto della situazione che si era venuta a creare in un certo periodo nel panorama calcistico nazionale, che ha visto come attore inconsapevole l’illustre Campione Dino Baggio, che si racconta senza polemiche, attraverso la penna degli autori che, con sapienza, hanno saputo cogliere le sfumature di una vicenda oramai archiviata, senza però tralasciare un ultimo appunto importante.

      Poche parole dettate dal campione che raccontano tutta la propria amarezza.

      Ufficio stampa

      Associazione RinnovaMente

        0 936

        COMUNICATO STAMPA

         

        Dopo il romanzo Come foglie portate dal vento,

        Emiliano Grisostolo

        l’autore maniaghese Emiliano Grisostolo pubblicherà a breve, sempre per Ciesse Edizioni, il suo nuovo romanzo dal titolo Unabomber. Ma come vuole la tradizione, anche per questo suo nuovo lavoro, Grisostolo ha voluto creare il book trailer di lancio che sarà presto on line sul suo canale e in quello dell’Editore, coadiuvato dalla preziosa collaborazione del compositore Marco Giardina, che da diversi anni presta le proprie musiche come colonna sonora dei book trailer tratti dai romanzi di Grisostolo.

        Una collaborazione, che fonda le basi in un’amicizia e stima reciproca, iniziata con il video del 2008 per il romanzo Il castello incantato, proseguito nel 2010 con l’e.book Il vaso di ceramica, e successivamente per il romanzo pubblicato con Ciesse Edizioni nel 2011.
        Questo nuovo book trailer ha però un lavoro di finitura ancora più significativo, che ha visto il compositore Marco Giardina impegnato diverse ore per creare oltre alle musiche, anche dettagli di sottofondo che meritano attenzione. Un lavoro impegnativo che ha creato un risultato di alto livello, com’è nelle corde del compositore Giardina, sempre molto attento ai dettagli e noto per la sua grande capacità di creare musiche d’atmosfera senza eguali, utilizzate in alcuni film e spettacoli teatrali da diversi registi.
        In attesa che esca il nuovo romanzo dell’autore maniaghese, aspettiamo che il book trailer esca finalmente on line, trasportandoci con le sue atmosfere, come anticipazione di quello che sarà un romanzo duro.

        Ufficio stampa

        Emiliano Grisostolo

          0 915

          COMUNICATO STAMPA

          Come foglie portate dal vento di Emiliano Grisostolo

          Venerdì 10 febbraio, nel giorno del suo trentacinquesimo compleanno, l’autore maniaghese Emiliano Grisostolo ha partecipato all’incontro organizzato da Anà-Thema Teatro nella prestigiosa cornice del Salotto Letterario presso l’Astoria Hotel nel centro di Udine.

          La serata è scivolata via tra domande e chiacchierate riguardanti il tema del romanzo Come foglie portate dal vento, CIESSE Edizioni, sulla vita dell’autore, le sue giornate, l’orario strano in cui questo lavoro è stato scritto, e l’immancabile domanda riguardante il nuovo romanzo.

          Interessanti sono state le ottime letture di un attore professionista della compagnia Anà-Thema Teatro, che ha dato voce alle pagine di Grisostolo, portando così facilmente alla mente di tutti le atmosfere familiari del protagonista, la segregazione di un bambino nella propria stanza, immerso nei suoi pensieri, o la cattura di una coppia e la liberazione di un bambino. Anche la presenza di professionisti del settore venuti ad ascoltare le parole narrate dal romanzo e dall’autore, ha fatto sì che la serata si trasformasse in un appuntamento interessante.

          Uno spazio molto ampio di tempo è stato dedicato al progetto già scritto riguardante il romanzo incentrato sulla figura di Unabomber, dedicato alle vittime spesso dimenticate. Qui l’autore ha cercato di spiegare i motivi che lo hanno spinto a realizzare questa storia, il punto di vista utilizzato nella narrazione, la cronologia dei fatti e degli avvenimenti, su come si è procurato il materiale e come ha lavorato per immedesimarsi in quella figura che ancora oggi non ha un volto. La curiosità attorno a questo tema e al lavoro di Grisostolo sembra far intendere che il romanzo possa essere ben accolto, così come sarà normale che causi nell’opinione pubblica riflessione o polemiche.

          Il prossimo appuntamento con Come foglie portate dal vento è previsto in televisione tra due settimane, a “Conosciamoci”, trasmessa da Telefriuli, appuntamento che Grisostolo frequenta dal 2005 ogni qual volta pubblica un proprio lavoro, grazie alla  gentile collaborazione del conduttore, e andrà in onda il 29 febbraio alle 21, le repliche sabato alle 23 e martedì dopo mezzanotte.

          Ufficio Stampa

          Emiliano Grisostolo

            0 779

            Come foglie portate dal vento di Emiliano Grisostolo

            Si è conclusa ieri la seconda settimana di presentazioni dell’autore Emiliano Grisostolo. Con il suo romanzo noir sociale COME FOGLIE PORTATE DAL VENTO, CIESSE Edizioni, pubblicato nel luglio del 2011, Grisostolo ha percorso le strade che da Udine lo hanno portato nel centro di Padova.

            In due nuovi appuntamenti che idealmente si possono raggruppare in una seconda tappa, l’autore maniaghese si è avvicinato nuovamente ai suoi lettori che hanno avuto modo di ascoltarlo prima, giovedì 26 gennaio, sulle frequenze di Radio Onde furlane, intervistato in diretta telefonica dal gruppo ANA-THEMA teatro che ha deciso di dedicare un’intera puntata al romanzo COME FOGLIE PORTATE DAL VENTO, incentrato sul tema del rapimento internazionale di minore da parte di un genitore, e poi con una presentazione dal vivo in compagnia del Direttore Editoriale CIESSE Edizioni, lo scrittore Carlo Santi, presso la libreria LA FORMA DEL LIBRO nel centro di Padova.

            La collaborazione con Radio Onde Furlane ha dato quindi vita ad una nuova puntata, questa volta diretta dal gentilissimo Luca di ANA-THEMA teatro, che ha incalzato Grisostolo con alcune domande simpatiche e personali per inquadrare la persona, e poi scendendo nei particolari del romanzo COME FOGLIE PORTATE DAL VENTO, cercando di capire le motivazioni che lo hanno portato a realizzare questo lavoro che al centro ha l’unica figura del bambino. Le letture di alcuni brani del romanzo da parte di un attore e le critiche apprezzate di una giornalista presente in studio, hanno reso la puntata interessante e dinamica. E non poteva mancare la consueta domanda sul prossimo romanzo. Anche in questo caso i media si sono incuriositi al tema che Grisostolo ha voluto portare alla ribalta all’interno del suo nuovo lavoro, perché la figura di UNABOMBER porta con sé sempre dolore e inquietudine, ma anche curiosità.

            Sabato 28 gennaio presso la Libreria LA FORMA DEL LIBRO di Padova, l’autore è stato presentato dall’Editore Carlo Santi. In questa occasione la presentazione è risultata diversa dal solito, attiva, dove l’autore ha potuto chiacchierare del suo lavoro attuale, spiegando anche in questo caso le motivazioni che lo hanno spinto a scrivere una trilogia dedicata ai bambini, di cui COME FOGLIE PORTATE DAL VENTO è il terzo capitolo finale, ma anche del futuro, anticipando dettagli presenti nel suo nuovo romanzo basato su una storia vera, e chiarendo le idee a chi la figura di UNABOMBER ancora non la conosceva.

            Il prossimo appuntamento con il romanzo COME FOGLIE PORTATE DAL VENTO del maniaghese Emiliano Grisostolo, è in calendario per venerdì 10 febbraio 2012 alle ore 17, presso il prestigioso Astoria Hotel nel centro storico di Udine, all’interno degli incontri del Salotto Letterario organizzato dalla compagnia teatrale ANA-THEMA Teatro di Udine. Durante la presentazione, presenziata dallo scrittore, dei giornalisti faranno delle critiche al lavoro di Grisostolo e ci saranno delle letture da parte di attori professionisti.

            Ufficio Stampa

            Emiliano Grisostolo

            Articoli casuali

            1 1400
            Tutti i nostri eBook sono DRM Free perché condividiamo il pensiero del Libraio di Ultima Books. Per questo pubblichiamo il suo simpatico ma determinato...