Home Tags Posts tagged with "Biblioteca Ciechi"

Biblioteca Ciechi

    0 629
    L'Editoriale di Carlo Santi

    L’Editoriale di Carlo Santi

    logBiblioCiechi

    Da più di quattro anni la CIESSE Edizioni collabora attivamente con la BIBLIOTECA ITALIANA PER I CIECHI “Regina Margherita” – ONLUS fornendo loro tutte le nostre pubblicazioni, a titolo gratuito, in un formato utile per la trasposizione in una o più delle versioni da loro comunemente richieste e utilizzate (informatica, braille, caratteri ingranditi, etc). La Biblioteca Italiana per i Ciechi ha infatti il merito di diffondere la lettura tra i minorati della vista attraverso la realizzazione di prodotti librari nei formati per loro adeguati, accessibili e fruibili attraverso la vendita o il prestito delle opere presenti nei loro ‘immensi‘ archivi. E quando parlo di ‘immensi‘ non esagero di certo considerando che un romanzo di 320 pagine, come per esempio il mio thriller I LUPI DI PALERMO, nella trasposizione in braille diventa un’opera formata da quattro grandi volumi per un totale di 605 pagine.

    logoCILPLa CIESSE Edizioni, riconoscendo da tempo le esigenze e le ragioni particolari dei minorati della vista, in quanto il loro accesso a tali prodotti non può avvenire per il tramite dei formati commerciali disponibili per il restante pubblico, ha inteso concretizzare il 5 agosto scorso un altro importante accordo a favore di questa particolare utenza, siglando una specifica convenzione con il CILP – CENTRO INTERNAZIONALE DEL LIBRO PARLATO  “ADRIANO SERNAGIOTTO” ONLUS. Il CILP ha, fra i suoi scopi, la promozione culturale dei minorati della vista con l’intento di aiutare i non vedenti ad accostarsi alla lettura e allo studio da realizzarsi attraverso la produzione e la distribuzione di prodotti audio editoriali direttamente fruibili. Se da un lato la Biblioteca Nazionale per i Ciechi converte i nostri libri in testo braille o a caratteri ingranditi, il CILP crea audiolibri avvalendosi della preziosa collaborazione dei ‘donatori di voce‘. L’accordo prevede la fornitura gratuita di tutti i nostri libri, a partire da quelli pubblicati nel 2016 (a tale fine è stato previsto un apposito articolo del contratto di edizione in cui l’autore autorizza l’editore a fornire la propria opera al CILP, norma che non era contemplata per le opere pubblicate prima di quest’anno, ndr). Nel contempo, il CILP fornirà alla casa editrice una copia del CD/DVD dell’audiolibro così realizzato autorizzando la CIESSE Edizioni anche alla eventuale vendita ai propri clienti.

    C’è già il primo audiolibro CIESSE che il CILP ha realizzato: è il romanzo storico IL CAVALIERE DI SAN GIOVANNI di Taras Stremiz.

    Di seguito il testo della convenzione integrale.

      0 1066

      logBiblioCiechiIl prof. Pietro Piscitelli, presidente della BIBLIOTECA NAZIONALE DEI CIECHI “REGINA MARGHERITA ONLUS” ha incontrato a Monza l’editore della CIESSE Edizioni Carlo Santi. In tale occasione, oltre a far presente che il Consiglio di Amministrazione della Biblioteca ha deliberato di attribuirgli la qualifica di “SOSTENITORE” della Biblioteca, gli ha consegnato l’attestato di benemerenza durante un cordiale colloquio a cui hanno preso parte i suoi più stretti collaboratori.

      Tale importante riconoscimento, simbolicamente conferito all’editore ma che deve essere esteso a tutti gli autori della casa editrice, deriva da una convenzione sottoscritta fra la Biblioteca Nazionale dei Ciechi e la CIESSE Edizioni (qui l’atto ufficiale) riguardante la fornitura gratuita dei testi di ogni nostro titolo pubblicato che, a cura dell’Ente, viene convertito in braille e/o in caratteri speciali per ipovedenti, per poi essere posto a disposizione degli utenti della Biblioteca. Innegabile il valore sociale dell’iniziativa che ci riempie d’orgoglio.

      Al termine del colloquio, Santi ha effettuato una visita guidata alla Biblioteca con i responsabili dell’Ente durante la quale gli sono state illustrate le complesse fasi di lavoro che sono dietro a una pubblicazione in braille. La Biblioteca, oltre che libri scolastici e opere di letteratura, converte in braille anche gli spartiti musicali, attività quest’ultima unica nel suo genere in tutta Europa.

      Se la conversione in braille di un testo normalmente scritto appare abbastanza semplice, anche se non lo è affatto, la conversione della musica è molto più complessa, articolata e impegnativa. Non c’è un testo di riferimento bensì suoni, e questi possono prevedere esecuzioni lente, andanti o allegre, inoltre, il virtuosismo e il ritmo devono anch’essi seguire un’esecuzione corretta. In pratica, uno spartito in braille deve dare alla persona non vedente tutte le “informazioni e indicazioni” utili per poter suonare il pezzo di cui trattasi al meglio, e questo impone che nel testo in braille siano previste dettagliate e complete informazioni così da determinare una marea indefinita di indicazioni. Dapprima l’artista non vedente deve “leggere” lo spartito in braille con la mano destra e provare a suonare con la sinistra, poi dovrà effettuare il contrario. Infine, dovrà armonizzare il tutto attraverso la memorizzazione di quanto ha appreso con ognuna delle due mani affinché, in seguito, possa eseguire la melodia alla perfezione. La prova a cui Santi è stato testimone lo ha decisamente colpito e impressionato, non tanto per l’armonia dei suoni e per l’esecuzione a regola d’arte, bensì per la complessità del metodo di apprendimento.

      BREVE STORIA DELLA BIBLIOTECA

      La Biblioteca Italiana per i Ciechi, riconosciuta quale Ente morale con D.P.R. 5-3-1951 n. 974 e insignita della Medaglia d’Oro per i Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell’Arte, è sorta nel 1928, è stata da sempre la principale biblioteca al servizio dei non vedenti. Con la creazione di ulteriori servizi, è attualmente una delle più articolate realtà italiane per la diffusione della cultura ai minorati della vista. Attraverso una variegata attività editoriale, la Biblioteca soddisfa le diverse esigenze culturali e di apprendimento dei minorati della vista. Il patrimonio librario, che consiste in oltre 50 mila titoli, tra opere in Braille, su audiocassetta, su supporto informatico e opere in caratteri ingranditi, copre i settori disciplinari più diversi e si indirizza a differenti fasce di lettori. La sua produzione varia da opere di letteratura, ad opere scientifiche o di carattere informativo, come periodici e riviste, a spartiti e manuali didattici per la musica.

      Il Centro di Produzione è dotato di macchine punzonatrici e stampanti in grado di garantire una produzione di qualità ed una tiratura elevata delle opere presenti in catalogo o richieste personalmente dai lettori. Il processo editoriale viene seguito in ogni fase: dalla scelta del testo da pubblicare all’impaginazione e rilegatura finale. Un capillare servizio di prestito rende disponibili, sul territorio nazionale ed estero, i volumi posseduti, ai lettori che li richiedono. La Biblioteca è inoltre impegnata nella diffusione della cultura tiflologica con la creazione del Centro di Documentazione Tiflologica di Roma – biblioteca specializzata nelle materie riguardanti la minorazione visiva – e con la pubblicazione di opere di tiflologia in nero, destinate a studiosi, famigliari, ricercatori ed in genere a tutti gli operatori del settore.

        0 686

        LtHorror_marchioB_o_350

        C O M U N I C A T O

        Tanti, tantissimi i libri in palio, mentre l’antologia finale verrà pubblicata dalla CIESSE Edizioni con ricavato in beneficenza alla Biblioteca Italiana per i Ciechi. 

        Vai al regolamento e leggi la lista dei lavori già presentati

        Come vi avevamo preannunciato il concorso Halloween all’Italiana continua a riservare importanti e interessanti novità.

        Grazie alla collaborazione con prestigiose case editrici che hanno deciso di sponsorizzare il concorso, abbiamo la possibilità di sciogliere i principali nodi riguardanti i premi che metteremo in palio per gli autori dei migliori racconti con la griglia sotto riportata. Si ringrazia, quindi, 80144 EdizioniBaopublishingCIESSE EdizioniDunwich EdizioniEdizioni della SeraEdizioni HaikuMezzotints EbookEdizioni NPETodaro Editore.

        logBiblioCiechiPer quanto riguarda l’antologia di fine concorso si chiamerà Halloween all’Italiana e verrà pubblicata dalla CIESSE Edizioni sui maggiori store online.

        I proventi della vendita – sottratte le royalty appannaggio degli store – verranno totalmente devoluti in beneficenza alla Biblioteca Italiana per i Ciechi.

        Rimanete in contatto con noi tramite il nostro sito e la pagina Facebook Ufficiale di Letteratura Horror per altre e tante novità!

        Fonte: Letteratura Horror

          0 766

          logoHallowenAggiornamento al 17.09.2013

          Dopo una lunga attesa ecco a voi il nuovo concorso per racconti inediti di Letteratura Horror “Halloween all’Italiana”. Scrivi il tuo racconto di 6000 battute su Halloween e vinci libri e la pubblicazione sull’ebook “Halloween all’Italiana 2013”! Invia anche la tua illustrazione.

          (Vedi la lista dei racconti giunti in redazione).

          Come già abbondantemente anticipato sulla nostra Pagina Ufficiale di Facebook, oggetto del prossimo e nuovissimo concorso di Letteratura Horror sarà la festività di Halloween.

          Come tutti sappiamo Halloween è una festività che affonda le radici nella cultura celtica e anglosassone (ancora prima anche romana con la festa dei morti chiamata Parentalia), ma che oggi si è diffusa un po’ in tutto il mondo anche in Italia dove – come da tradizione cattolica – coincide con un’altra suggestiva festività, ovvero il giorno di Ogni Santi.

          Da sempre, quindi, Halloween ha attirato l’attenzione di noi amanti dell’horror.

          Noi qui vogliamo creare, però, qualcosa di nuovo e diverso dal solito vogliamo sdoganare questa festa anche come genere letterario, non solo quindi commerciale, e italianizzarla grazie alle vostre storie, ai vostri racconti, al vostro terrore, quello vero, che abbia come oggetto o soggetto o sfondo o quant’altro la notte stregata tra il 31 ottobre e il 1° novembre.

          RACCONTI – I racconti presentati per Halloween all’Italiana dovranno essere inediti e di una lunghezza non superiore ai 6000 caratteri spazi inclusi (escluso il titolo) e dovranno riportare il titolo dello stesso e il nome dell’autore. Ogni autori non potrà presentare più di un racconto che rimarrà, comunque, di esclusiva proprietà dell’autore.

          SCADENZA – Verranno ammessi a partecipare al concorso solo i racconti giunti entro e non oltre le ore 12:00 del 24 ottobre 2013. Dopo quella data in nessun caso saranno accettati racconti inviati.

          PREMI – Ai primi tre classificati verranno regalati e spediti direttamente a casa i libri horror messi in palio (clicca e scopri i premi!) dai partner del concorso e gli autori saranno protagonisti di un’intervista esclusiva, mentre i migliori racconti entreranno di diritto all’interno dell’ebook “Halloween all’Italiana” che verrà pubblicato con la casa editrice CIESSE Edizioni e messo in vendita sui principali e-store online e in versione cartacea, acquistabile dal 31 ottobre. Tutti i proventi del libri verranno devoluti in beneficenza alla Biblioteca Nazionale Ciechi.

          Tutti i racconti inviati – a esclusione di quelli selezionati per l’ebook – saranno pubblicati sul potale www.letteraturahorror.it nella sezione ad hoc.

          MODALITA’ DI VOTAZIONI – Ogni racconto giunto in redazione e rispondente ai requisiti sarà valutato per l’originalità, l’elemento horror e l’attinenza al concorso da una giuria interna con voti da 1 a 5 e verrà stilata una classifica sommando i punteggi ottenuti. La classifica finale senza voti sarà resa pubblica.

          COME PARTECIPARE – Per partecipare è semplicissimo, basterà inviare il proprio racconto alla casella mail concorsi@letteraturahorror.it inserendo nell’oggetto della mail la dicitura “Halloween all’Italiana 2013”, mentre nel corpo della stessa dovrà essere riportato il nome e il cognome reale dell’autore e (per chi lo volesse) eventuale pseudonimo con il quale si vuole comparire, un recapito mail valido, il titolo del racconto, il numero di caratteri utilizzati e allegare in formato .doc o .odt (mai inviare pdf) il proprio lavoro e una breve biografia personale, anche se già inviata per precedenti concorsi o pubblicazioni.

          TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI – Nel corpo della mail, ogni autore dovrà inviare una breve dichiarazione di inedicità dell’opera e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali secondo il seguente schema:“Contestualmente all’invio dell’opera [inserire nome dell’opera], [inserire nome e cognome dell’autore] dichiara di esserne l’autore, di non averne ceduto a terzi i diritti di pubblicazione o distribuzione o altri diritti legati al copyright e di poterne disporre in piena e assoluta libertà. L’autore autorizza inoltre il comitato organizzatore del concorso al trattamento dei propri dati personali, ai sensi del D.L.196/2003 e successive modifiche e integrazioni, limitatamente agli scopi del concorso in oggetto”.

          ILLUSTRAZIONE – Per tutti coloro che vorranno sarà possibile anche cimentarsi nella creazione della copertina dell’ebook e del libro finale inviando il proprio bozzetto a concorsi@letteraturahorror.it. L’autore della migliore illustrazione, oltre ad avere l’onore della firma, riceverà in regalo dei libri horror.

          Leggi di più per partecipare al concorso parallelo perla cover di Halloween all’Italiana 

          PREMI IN PALIO

          Per il 1° Posto

          – La Edizioni NPE ha messo in palio tre graphic novel: Materia Oscura – L’arte di David LloydIl Sesto – L’amore, la vita e l’immortalità di Trevor Between ed Heavy Bone – La storia del Metal

          – La CIESSE Edizioni ha messo in palio i romanzi: RIP – Riposa in Pace di Maurizio Blini e Squadra Antimafia – I lupi di Palermo di Carlo Santi

          – La Todaro Editore ha messo in palio A che ora cenano i cannibali? di Andrea Brando
          – La 80144 Edizioni ha messo in palio: Italian Zombie – Cronache della resistenza
          – La Mezzotints Ebook ha messo in palio gli ebook: Naraka di Caleb Battiago
          – Le Edizioni della Sera hanno messo in palio il romanzo Rock di Danilo Arona
          – La Dunwich Edizioni ha messo in palio la raccolta di racconti E’ tempo sprecato uccidere i morti di Diego Di Dio


          Per il 2° Posto

          – La Edizioni NPE ha messo in palio tre graphic novel: Materia Oscura – L’arte di David LloydIl Sesto – L’amore, la vita e l’immortalità di Trevor Between ed Heavy Bone – La storia del Metal
          – La Todaro Editore ha messo in palio A che ora cenano i cannibali? di Andrea Brando
          – La Mezzotints Ebook ha messo in palio gli ebook: L’Incubatrice di Paolo Di Orazio
          – Le Edizioni della Sera hanno messo in palio il romanzo Rock di Danilo Arona
          – La Dunwich Edizioni ha messo in palio la raccolta di racconti E’ tempo sprecato uccidere i morti di Diego Di Dio

          Per il 3° Posto
          – La Todaro Editore ha messo in palio il romanzo A che ora cenano i cannibali? di Andrea Brando
          – La Mezzotints Ebook ha messo in palio gli ebook Protocollo Stonehenge di Danilo Arona e Edoardo Rosati
          – 
          Le Edizioni Haiku hanno messo in palio l’ebook Ematofagia di Andrea Rossetti

          Per la migliore illustrazione
          – La Edizioni NPE ha messo in palio tre graphic novel: Materia Oscura – L’arte di David Lloyd, Il Sesto – L’amore, la vita e l’immortalità di Trevor Between ed Heavy Bone – La storia del Metal
          – La Baopublishing ha messo in palio il graphic novel: Dodici di Zerocalcare

          Fonte: Letteratura Horror

            0 635

            logBiblioCiechi

            Un piccolo contributo può aiutare tanti bambini e ragazzi a studiare, leggere ed emanciparsi.

            Come contribuire

            Tramite versamento sul seguente conto corrente bancario: Credito Bergamasco

            IBAN: IT10 N 03336 20400 000000009200

            oppure

            conto corrente postale: 853200

            indicando sempre nella causale:

            “Progetto: UN LIBRO FRUIBILE PER UN MINORATO DELLA VISTA”

            5 per mille alla Biblioteca

            Riferimento normativo: Legge nº 296 del 27 dicembre 2006 (Finanziaria 2007).

            Anche per l’anno 2013, il contribuente potrà scegliere se destinare una quota pari al 5 per mille dell’imposta stessa ad Enti di volontariato / ONLUS / altri soggetti assimilati. Occorrerà compilare l’apposito riquadro del modello Unico 2012 (redditi 2011), o la scheda allegata al modello 730/1-bis 2012 o la scheda presente nel modello CUD 2012 (redditi 2011), firmando ed inserendo nell’apposito spazio, in caso di scelta della Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita” Onlus, il seguente codice fiscale numero: 85005190153.

            Anche in assenza di dichiarazione si può comunque destinare il 5 per mille, consegnando il CUD compilato agli uffici postali od alle banche convenzionate.

            Lettera aperta del Presidente

            La crisi economica e la recessione hanno ripercussioni planetarie. Ogni Stato la sta affrontando con misure straordinarie che però, nell’immediato moltiplicano la difficoltà di quanti hanno bisogno di attenzione e solidarietà.

            Anche nel nostro Paese l’attenzione generale è rivolta al superamento della crisi attraverso il sostegno alle attività produttive e al rafforzamento degli ammortizzatori sociali (cassa integrazione e aiuti alle Famiglie più bisognose). Per reperire i mezzi finanziari necessari è stata scelta la via del “rigore” che ha portato a tagliare tutti i finanziamenti ritenuti in questo momento “non indispensabili”.

            Anche il contributo statale che ogni anno la Biblioteca riceve è stato tagliato e lo sarà ancora di più nei prossimi due anni.

            Questo comporta per la Biblioteca la necessità di ridurre tutti i servizi erogati, dalla produzione dei libri destinati al “prestito” e quindi alla lettura amena, ai testi personalizzati, agli spartiti ed ai testi musicologici e, purtroppo anche ai servizi destinati al sostegno dell’integrazione scolastica (centri di consulenza tiflodidattica, libri scolastici e digitali).

            Non è pessimistico ritenere che già dal prossimo anno la Biblioteca dovrà limitare la sua azione alla produzione di qualche decina di libri di narrativa ed interrompere tutte le altre attività.

            Certamente non sono il tipo da accettare passivamente questa situazione e posso confermarTi che sto attivandomi in tutti i modi possibili perché la Biblioteca abbia le risorse economiche necessarie a proseguire nella sua attività.

            Sono consapevole che, per superare questo momento di grave difficoltà, io debba richiedere l’aiuto di tutti e quindi contare anche sul Tuo aiuto e sulla Tua solidarietà.

            Per questo, approssimandosi le scadenze fiscali per la presentazione del modello 730 e dell’Unico, Ti chiedo di destinare in favore della Biblioteca il 5‰ delle Imposte. È un gesto semplice – basta indicare nell’apposito spazio il codice fiscale della Biblioteca 85005190153 e firmare la scelta – che non ti costa nulla e che può rappresentare per la Biblioteca un’importante risorsa per finanziare le sue attività.

            Certo della Tua comprensione e del Tuo aiuto, colgo l’occasione per salutarTi cordialmente.

            IL PRESIDENTE
            (Prof. Pietro Piscitelli)

            Condividere questo articolo non costa nulla.

              0 563

              logBiblioCiechiIl prof. Pietro Piscitelli, presidente della BIBLIOTECA NAZIONALE DEI CIECHI “REGINA MARGHERITA ONLUS” ha informato l’editore Carlo Santi  che il Consiglio di Amministrazione della Biblioteca ha deliberato di attribuirgli la qualifica di “SOSTENITORE” e conferirgli un attestato in occasione di una manifestazione che si terrà a Monza il prossimo 11 maggio 2013 alle ore 10 presso l’Urban Center “Binario 7”.

              Tale importante riconoscimento, simbolicamente conferito all’editore ma che deve essere esteso a tutti gli autori della casa editrice, deriva da una convenzione sottoscritta fra la Biblioteca Nazionale dei Ciechi e la CIESSE Edizioni (qui l’atto ufficiale) riguardante la fornitura gratuita dei testi di ogni nostro titolo pubblicato che, a cura dell’Ente, viene convertito in braille e/o in caratteri speciali per ipovedenti, per poi essere posto a disposizione degli utenti della Biblioteca. Innegabile il valore sociale dell’iniziativa che ci riempie d’orgoglio.

              BREVE STORIA DELLA BIBLIOTECA

              La Biblioteca Italiana per i Ciechi, riconosciuta quale Ente morale con D.P.R. 5-3-1951 n. 974 e insignita della Medaglia d’Oro per i Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell’Arte, è sorta nel 1928, è stata da sempre la principale biblioteca al servizio dei non vedenti. Con la creazione di ulteriori servizi, è attualmente una delle più articolate realtà italiane per la diffusione della cultura ai minorati della vista. Attraverso una variegata attività editoriale, la Biblioteca soddisfa le diverse esigenze culturali e di apprendimento dei minorati della vista. Il patrimonio librario, che consiste in oltre 50 mila titoli, tra opere in Braille, su audiocassetta, su supporto informatico e opere in caratteri ingranditi, copre i settori disciplinari più diversi e si indirizza a differenti fasce di lettori. La sua produzione varia da opere di letteratura, ad opere scientifiche o di carattere informativo, come periodici e riviste, a spartiti e manuali didattici per la musica.

              Il Centro di Produzione è dotato di macchine punzonatrici e stampanti in grado di garantire una produzione di qualità ed una tiratura elevata delle opere presenti in catalogo o richieste personalmente dai lettori. Il processo editoriale viene seguito in ogni fase: dalla scelta del testo da pubblicare all’impaginazione e rilegatura finale. Un capillare servizio di prestito rende disponibili, sul territorio nazionale ed estero, i volumi posseduti, ai lettori che li richiedono. La Biblioteca è inoltre impegnata nella diffusione della cultura tiflologica con la creazione del Centro di Documentazione Tiflologica di Roma – biblioteca specializzata nelle materie riguardanti la minorazione visiva – e con la pubblicazione di opere di tiflologia in nero, destinate a studiosi, famigliari, ricercatori ed in genere a tutti gli operatori del settore.

              All: Lettera Presidente29.04.2013

                0 510

                L’articolo 15 è attualmente inserito nel contratto standard che sarà sottoposto a tutti i futuri Autori CIESSE.

                Gli attuali Autori hanno già sottoscritto un patto analogo a latere del contratto originale.

                Questo il testo integrale:

                ART. 15 – CONVENZIONE CON LA BIBLIOTECA NAZIONALE PER I CIECHI

                L’Autore prende atto e aderisce volontariamente alla convenzione che l’Editore ha stipulato con la BIBLIOTECA ITALIANA PER I CIECHI “REGINA MARGHERITA ONLUS con sede in Monza Via G. Ferrari 5/A C.F. 85005190153. Tale impegno consiste nel fornire gratuitamente alla Biblioteca i documenti elettronici delle proprie pubblicazioni in un formato utile per la trasposizione in una o più delle versioni da loro comunemente richieste e utilizzate (informatica, braille, caratteri ingranditi). L’opera così fornita non da diritto ad alcun compenso a titolo diritto d’autore.

                [wpsr_socialbts]

                  0 523

                  TRA

                  La CASA EDITRICE CIESSE EDIZIONI con sede in Via Conselvana 151/E a Maserà di Padova C.F. SNTCRL63D19A001E – P.I 03989860287 nella persona di Carlo Santi  Direttore Editoriale in appresso denominata “Editore”

                  E

                  la BIBLIOTECA ITALIANA PER I CIECHI “REGINA MARGHERITA ONLUS  con sede in Monza Via G. Ferrari 5/A C.F. 85005190153 nella persona del Presidente pro tempore Pietro Piscitelli in appresso denominata “Biblioteca”

                  PREMESSO CHE

                  L’Editore, in quanto detentore dei diritti sui prodotti editoriali dallo stesso pubblicati,  riconosce in via di principio le esigenze e le ragioni particolari dei minorati della vista in quanto il loro accesso a tali prodotti non può avvenire per il tramite dei formati commerciali disponibili per il restante pubblico;

                  Lo Stato ha attribuito alla Biblioteca la promozione culturale dei minorati della vista da realizzarsi attraverso la produzione e la distribuzione di prodotti editoriali direttamente fruibili.

                  L’Editore e la Biblioteca intendono collaborare perché anche i minorati della vista possano autonomamente godere dei prodotti editoriali commercializzati dall’Editore opportunamente trasformati e resi fruibili dalla Biblioteca;

                  Si concorda quanto segue

                  1. L’Editore si impegna a fornire alla Biblioteca i documenti elettronici delle proprie pubblicazioni in un formato utile per la trasposizione in una o più delle versioni da loro comunemente richieste e utilizzate (informatica, braille, caratteri ingranditi);
                  2. La Biblioteca potrà richiedere per iscritto all’Editore i files relativi al testo occorrente precisando la versione che intende realizzare per soddisfare la richiesta dell’utente.
                  3. l’Editore, potrà autonomamente decidere di inviare alla Biblioteca i documenti elettronici di proprie pubblicazioni (novità editoriali, testi che l’autore desidera rendere fruibili anche ai minorati della vista, ecc.).
                  4. La Biblioteca si impegna a realizzare, sostenendo ogni onere, la versione richiesta e comunque fruibile dall’utente minorato della vista;
                  5. La Biblioteca dovrà concedere la copia realizzata (informatica, in braille o a caratteri ingranditi) gratuitamente e per uso personale, esclusivamente a privati non vedenti, informandoli che essi non potranno in alcun modo cederle a terzi. La Biblioteca fornirà all’Editore, se da questi richiesto, una copia di tale file e comunicherà ogni anno per ciascun titolo concesso, il numero di copie realizzate e distribuite.
                  6. Non è consentita nessun’altra copia o trasposizione in nessun altro formato e per nessun altro uso se non quello specificatamente indicato. I file sorgente e le copie elaborate per i non vedenti non potranno essere resi disponibili né trasferiti a terzi.
                  7. Non è permessa la modifica dell’opera se non per quanto assolutamente necessario alla realizzazione della versione richiesta dal minorato della vista. Non è permesso in alcun caso la riduzione e/o  lo smembramento dell’opera.
                  8. La Biblioteca potrà conservare 1 (una) copia del testo nello stesso formato fornito dall’Editore nel rispetto di questo accordo e della normativa sul diritto d’autore.
                  9. L’Editore ha la facoltà di limitare in ogni momento questa autorizzazione e di fissare nuove modalità, comunicandole poi alla Biblioteca. Per ogni utilizzo diverso da quello concesso dovrà essere richiesto all’Editore specifica autorizzazione preventiva.
                  10. Su ogni versione realizzata e su ogni copia distribuita la Biblioteca inserirà la dicitura “copia concessa per uso personale in accordo con la Casa Editrice CIESSE Edizioni” e darà ampia informazione ai propri utenti dei titoli resi disponibili dall’Editore;
                  11. Il presente accordo, che non comporta cessione di diritti di edizione, ha validità dalla data di sottoscrizione sino al 31 dicembre 2013 e potrà essere rinnovato alla scadenza esclusivamente per iscritto.

                  Padova il 22 marzo 2012

                  Biblioteca Italiana per i Ciechi ONLUS                                         CIESSE Edizioni

                                                      Il Presidente                                                            Il Direttore Editoriale

                                     (Prof. Pietro Piscitelli)                                                      (Dottor Carlo Santi)

                   [wpsr_socialbts]

                  Articoli casuali

                  0 1211
                  Libri 'La guerra di don Piero', un romanzo storico di Renato Costa Anche nel mese di maggio 2017 troviamo al primo posto della classifica dei...