Home Authors Posts by Ciesse

Ciesse

692 POSTS 3 COMMENTS
CIESSE Edizioni è una giovane e dinamica casa editrice che pubblica opere di qualità

    0 1143

    Libri

    ‘La guerra di don Piero’, un romanzo storico di Renato Costa

    Anche nel mese di maggio 2017 troviamo al primo posto della classifica dei libri più venduti il romanzo storico LA GUERRA DI DON PIERO di Renato Costa, a seguire l’immancabile Taras Stremiz con il suo ultimo romanzo storico IL CAVALIERE E LA CROCE.
    Di seguito la ‘Top Ten’ LIBRI completa:
    1. LA GUERRA DI DON PIERO di Renato Costa
    2. IL CAVALIERE E LA CROCE di Taras Stremiz
    3. PASSIONE SENZA TEMPO di Davide Minuzzo
    4. TUTTO IL RESTO VIEN DA SE’ di Antonella Zucchini
    5. IL CAVALIERE DI SAN GIOVANNI di Taras Stremiz
    6. LE CINQUE COLOMBE di Jenny Gecchelin
    7. RICORDI DI UN DELITTO di Riccardo Santagati
    8. IL QUINTO VANGELO di Carlo Santi
    9. IL TARLO di Salvatore Galvano
    10. LA RAGAZZA DELLA LUNA di Silvia Zidarich

    N.B.- La classifica tiene conto dei libri effettivamente venduti e fatturati nel mese di riferimento e non quelli forniti in “conto vendita/deposito” alle librerie e ai distributori.

    eBook

    “Fiori di sambuco e menta”, un romanzo di Laura Rico

    Nel mese di maggio 2017 due erano i titoli CIESSE inseriti nelle promozioni, i romanzi FIORI DI SAMBUCO E MENTA di Laura Rico e L’ELASTICO VIOLA di Patricia Daniels.
    Quindi la Top Ten EBOOK del mese è la seguente (*titolo in promozione):
    1. (*) FIORI DI SAMBUCO E MENTA di Laura Rico
    2. (*) L’ELASTICO VIOLA di Patricia Daniels
    3. IL CAVALIERE E LA CROCE di Taras Stremiz
    4. BALLERINE DI CARTA di Laura Rico
    5. L’ARCA DELL’ALLEANZA di Carlo Santi
    6. LA BIBBIA OSCURA di Carlo Santi
    7. LE CINQUE COLOMBE di Jenny Gecchelin
    8. IL CAVALIERE DI SAN GIOVANNI di Taras Stremiz
    9. IL QUINTO VANGELO di Carlo Santi
    10. IL TARLO di Salvatore Galvano

    N.B. – La classifica tiene conto di tutti gli eBook venduti/noleggiati nel mese di riferimento attraverso i vari canali distributivi convenzionati.

      0 104

      Raccont@rzere è un’antologia che raccoglie i venti racconti vincitori (più altri per menzioni speciali) di un premio Letterario rivolto agli alunni che frequentano la Scuola Secondaria di primo Grado e le classi quarta e quinta della Primaria residenti nel Comune e/o frequentanti l’Istituto Comprensivo di Vigodarzere (PD).

       

      Registrato il successo della prima edizione 2016, il premio è stato riproposto anche nel 2017 ed è diventato ormai un concorso che sarà previsto anche nei prossimi anni. L’intento del concorso è stimolare gli alunni a mostrare il proprio talento, dare un obiettivo concreto alla passione per la lettura, far emergere l’interesse per la scrittura e la conoscenza della lingua italiana, oltre a mettere in pratica ciò che a scuola, con gli insegnanti, si studia e si impara. Una significativa palestra per far crescere umanamente e culturalmente i nostri ragazzi.
      Il concorso è stato organizzato dall’Istituto Comprensivo di Vigodarzere, dal Comitato Genitori e dalla Biblioteca Civica, con il patrocinio e il sostegno economico del Comune di Vigodarzere. Tutti i racconti sono stati sottoposti al giudizio di una Giuria formata da genitori, insegnanti, componenti del Gruppo di lettura della Biblioteca Civica e, a garanzia di imparzialità, da un autore che ne è stato Presidente.

      Recensione

      a cura della dott.ssa Flavia Cavalero, psicologa e scrittrice


      Due libri sorprendenti, nel vero senso del termine, per la cura e la passione messe nel lavoro, per l’attenzione e per l’impegno che trapelano da ogni pagina.

      Sorprendenti perché si tratta di un lavoro svolto da un gruppo di autori eterogeneo per età, genere e ruoli; il tema è l’unico elemento che accomuna i racconti e che accompagna il lettore dalle prime alle ultime pagine.

      Sorprendenti al punto che ti inducono a cercare notizie su Vigodarzere, un paese del padovano, e ti fanno pensare che la prossima gita fuori porta potresti farla proprio lì perché quel fiume e quei boschi ti sono rimasti negli occhi della mente e poi… chissà come è di notte.

      Sorprendenti perché ti fanno pensare a quanto impegno e dedizione e amore ci siano dietro a un simile lavoro. Ciò che innanzi tutto trapela è la profusione di amore che è impossibile non percepire nelle pagine di questi racconti, a partire dal titolo della prima raccolta, in cui il fiume viene chiamato la Brenta. In alcune zone d’Italia vi è l’abitudine di fare precedere il nome di una persona dall’articolo determinativo; la, il, quasi a sottolineare l’unicità di quella persona, non si tratta, ad esempio, di una Paola, è proprio la Paola. Così è stato fatto per il fiume, che è diventato la Brenta evidenziando l’intimità, la conoscenza, la familiarità e l’affetto provato per questo corso d’acqua.

      In modo forte emerge anche l’amore degli adulti del gruppo nei confronti dei giovani scrittori che sono stati guidati e seguiti nella scrittura lasciandoli però liberi di viaggiare con la loro fantasia, conservando le storie, le trame, le immagini dei diversi giovani autori. Uno sguardo allenato riconosce le costruzioni fantastiche secondo le età ed è bellissimo ritrovare le caratteristiche che compongono le narrazioni in base allo stadio evolutivo raggiunto. Un intervento da bravi educatori (ivi compreso il ruolo politico e istituzionale) che intervengono laddove c’è bisogno dal punto di vista didattico, ma senza castrare la creatività.

      La stessa scelta editoriale è un gesto di amore; non era facile accettare di pubblicare un siffatto lavoro, avrebbero potuto prevalere gli interessi di mercato e il ritorno economico, l’intero lavoro avrebbe potuto essere stravolto e prendere una direzione maggiormente commerciale. Invece siamo di fronte a un prodotto autentico, di quella autenticità che noi psicologi cerchiamo sempre all’interno delle narrazioni. Autenticità intesa come espressione delle proprie emozioni, scevre di sovrastrutture quali stereotipi, pregiudizi, timori del giudizio altrui e così via.

      Da questi due libri emerge la forza della narrazione che permette ai giovani scrittori di mettere a nudo le loro anime seguendo un filo che è costituito in primis dai miti e dalle immagini, nutrimenti fondativi dei nostri inconsci, e poi dagli elementi fondativi delle fiabe e dei racconti degli adulti.

      Con l’aumentare dell’età, nei racconti si ritrovano elementi diversi e si può chiaramente notare il passaggio da un immaginario fiabesco a uno più realistico. Nei primi individuiamo scenari onirici, personaggi fantastici e magie, nei secondi appaiono scenari realistici e storie d’amore.

      Vi sono alcuni principi che compaiono nei racconti in modo trasversale e sono elementi che, a mio parere, rappresentano sì dei desiderata dei bambini, ma prima ancora di questo ci mostrano la loro capacità di sintonizzarsi con la natura. Porto ad esempio il racconto intitolato “Lungo la Brenta” del primo volume, che è scritto in prima persona da un platano monumentale che racconta di sé e di altri alberi suoi amici e di Brentopoli una città popolata di alberi e animali e il racconto “Paura dall’Arzere a Vigodarzere” in cui viene narrata la violenza della natura in occasione della alluvione del 1966.  Tutto ciò arriva al lettore come un segnale importante, che sta agli adulti cogliere: amare la natura è qualcosa che va oltre l’annaffiare la nostra pianta di gerani e amare gli animali non è solo possedere un cane o un gatto, bensì è viverla come parte di noi inglobandola nei nostri pensieri e nelle nostre azioni quotidiane.

      È impossibile non notare la presenza importante degli animali sia quando sono descritti in modo fantastico sia quando sono reali, si va dal gatto, alle farfalle, ai panda e altri ancora; il regno animale è spesso descritto come esempio positivo, come esempio del possibile. I bambini e la loro predisposizione all’amore verso gli animali sono gli altri protagonisti, importanti tanto quanto la Brenta all’interno di questo lavoro.

      Un ultimo passaggio che trovo essere rilevante è quello sull’amicizia come altra presenza costante e che, ancora una volta, arriva al mondo “dei grandi” come una pennellata colorata che si aggiunge in un quadro adulto che spesso ha toni grigi. L’amicizia è parte integrante della vita dei bambini e va sostenuta tanto quanto il loro amore per i regni vegetale e animale. Questi bambini hanno la fortuna di vivere in un luogo che racchiude la magia in sé, o perlomeno così lo vedono e così ce lo raccontano, a noi il compito di vedere la magia che vive nei bambini e di ritrovare, anche tramite loro, il nostro animo infantile. Questi libri ci portano verso il puer aeternus che alberga in noi e che, spesso e purtroppo, dimentichiamo ma se davvero vogliamo essere in sintonia con loro per poter svolgere un ottimo lavoro, così come hanno fatto gli adulti che fanno da cornice a questi due libri, dobbiamo risvegliare i nostri pueri e le nostre puellae interiori.

      La narrazione è di per sé una magia che non ha bisogno di essere analizzata, ma ci si deve lasciare prendere la mano e la si deve seguire lasciando cuore e mente aperti in modo che essa stessa si possa svelare.


      I LIBRI

      Titolo: RACCONT@RZERE

      Tema: Lungo la Brenta…

      Autori: Vari

      Editore: CIESSE Edizioni 

      Prefazioni a cura di Lisa Zanovello (Assessore Scuola e Cultura Comune di Vigodarzere); di Paolo Zardi (Scrittore e Presidente della Giuria) e del Comitato Genitori

      Disegno di copertina e illustrazioni interne realizzate dagli allievi della Prof.ssa Gabriella Palma e da quelli delle classi terze della scuola primaria di Vigodarzere

      Genere: Antologia di racconti per ragazzi 

      Pagine: 128

      Collana: Orange

      Mese/Anno di pubblicazione: giugno 2016

      ISBN Libro: 978-88-6660-194-4

      ISBN eBook: 978-88-6660-195-1

      Titolo: RACCONT@RZERE 2017 

      Tema: Quella notte a Vigodarzere…

      Autori: Vari

      Editore: CIESSE Edizioni 

      Prefazioni a cura di Monica Cesaro (Assessore Scuola e Cultura Comune di Vigodarzere); di Antonella Visentin (Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Vigodarzere) e del Comitato Genitori

      Disegno di copertina e di quarta di copertina: Andrea Bortot

      Illustrazioni interne realizzate da: Andrea Bortot e Nicolò Piran

      Genere: Antologia di racconti per ragazzi 

      Pagine: 128

      Collana: Orange

      Mese/Anno di pubblicazione: maggio 2017

      ISBN Libro: 978-88-6660-218-7

      ISBN eBook: 978-88-6660-219-4


      IL RECENSORE

      Flavia Cavalero è nata ad Alba nel 1961, vive a Torino.

      Ha conseguito la laurea in Psicologia con orientamento del Lavoro e delle Organizzazioni presso l’Università degli Studi di Torino e si è specializzata in Psicoterapia Individuale e di Gruppo con orientamento Gruppoanalitico.

      Esercita la libera professione e collabora con Istituzioni e associazioni in ambito sociale. È blogger del sito Psicomamme.it e scrive di psicologia.

      Nel 2015, ha pubblicato il racconto “Non è bastante. Viaggio tra le dinamiche relazionali di una coppia” (Edizioni Il Pennino). Con CIESSE Edizioni ha pubblicato nel 2016 il romanzo psicologico MI CI HANNO MANDATA.

        0 102

        Titolo: MI ALMA

        Autore: Sofia Vidal Delgado
        Editore: Ciesse Edizioni
        Genere: narrativa
        Anno di Pubblicazione: 2017
        Pagine: 202

        Fonte: ThrillerNord

        Recensore: Francesca Petroni

        Quando le certezze scompaiono, quando barcollanti ci troviamo sull’orlo del baratro, che cosa ci impedisce di cadere o di buttarci? La speranza. La speranza, forte, tenace, pervadente che ci fa credere, contro ogni evidenza, probabilità o possibilità, che qualcosa possa cambiare in meglio.”

        La copertina di questo libro è in bianco e nero, ma quando lo si inizia a leggere il mondo si riempie di colori.

        L’azzurro del mare, le notti illuminate delle vie di Monaco e quei lampi dorati negli occhi di Daniel. È lui a far correre il cuore di Eva (e il nostro), alla stessa velocità con cui sfreccia sulle piste di Formula 1.

        Ma, al di là dei ruoli e dei personaggi, in questo libro sono le relazioni a fare da protagoniste.  Sguardi, sorrisi, lacrime e addii, ci fanno entrare in amicizie estive che durano una vita, in amori mai iniziati e in quelli mai finiti. Ci raccontano di legami e di destino, di caso e di libertà.

        Uno stile di scrittura scorrevole, che mostra al lettore le scene senza mai appesantirle con le ormai fin troppo diffuse considerazioni che appartengono più a chi scrive che a chi legge.

        Un libro che si legge in pomeriggi fatti per viaggiare, senza pensieri, trasportati dalle parole lievi e profonde di Sofia Vidal Delgado, alle quali si perdona volentieri qualche fugace imperfezione di stile, talmente è forte l’emozione che raccontano.

        La storia di un amore, di quelli che ci insegnano a credere nell’impossibile e nella speranza. Ma, soprattutto, che ci ricordano quanto valga anche un solo attimo di fronte alla totale mancanza di controllo sulla nostra esistenza e su quella delle persone che amiamo.

        Un libro che consiglio vivamente di leggere a chi vuole volare con la mente e con il cuore, senza rimettere i piedi a terra nemmeno dopo che anche l’ultima pagina scivola via.

        I contorni delle cose si dissolsero e non esistettero che Daniel, le sue labbra morbide, il suono del suo respiro, il suo profumo. Sentì i suoi ricci che le solleticavano il viso, mentre lui, girandosi, le mormorava all’orecchio: «I leoni nell’arena sono tutti tuoi, adesso.»”

        ===Biografia Autrice===

        Sofia Vidal Delgado si considera Italiana, anche se per lavoro vive e ha vissuto all’estero. Traduttrice e scrittrice, con ‘Mi Alma’ l’autrice si avventura per la prima volta in un romanzo al femminile.

          0 1166

          CampielloLogo

          Il “Campiello” è un premio letterario, istituito nel 1962 per volontà degli Industriali del Veneto, che viene assegnato a opere di narrativa italiana. Nella sua storia ha provato la validità delle sue scelte culturali segnalando all’attenzione del grande pubblico numerosi autori e romanzi che hanno segnato la storia della letteratura italiana.

          Oggi il Premio, ritenuto uno tra i più prestigiosi d’Italia e tra i più importanti nel panorama editoriale italiano, è un canale con il quale gli Industriali Veneti intendono offrire il loro contributo alla promozione della narrativa italiana e a incentivare e diffondere il piacere per la lettura nella consapevolezza che un premio trovi la sua massima ragion d’essere nel “creare nuovi lettori”.

          La CIESSE Edizioni ha sempre partecipato al Campiello, fin dalla sua costituzione, con opere che rappresentano la qualità letteraria “di punta” della casa editrice nell’anno di competenza del Premio. Siamo certi che in questa edizione del 2017 anche LA GUERRA DI DON PIERO, il romanzo storico di Renato Costa e TUTTO IL RESTO VIEN DA SE’, il romanzo storico di Antonella Zucchini, saranno a loro volta ottimi testimoni e sapranno rappresentare al meglio sia la casa editrice che tutti i nostri Autori.

          E noi auguriamo a entrambi un grande “in bocca al lupo”.

            0 149

            Renato Costa presenta il suo romanzo storico LA GUERRA DI DON PIERO

            Comunicato stampa

            ‘La guerra di don Piero’, un romanzo storico di Renato Costa

            Nell’ambito delle varie iniziative del progetto denominato “Portello Segreto”, l’Associazione Culturale Fantalica propone un ricco programma culturale che ha per protagonista il quartiere popolare del Portello e le sue bellezze archeologiche, artistiche e architettoniche.

            Della storia del Portello si occupa anche un romanzo storico recentemente pubblicato dalla casa editrice Ciesse Edizioni di Montegrotto Terme, dal titoloLa guerra di don Piero, che l’autore, Renato Costa, presenta martedì 9 maggio p.v., alle ore 21.00, presso la sala del Centro Servizi di Volontariato in via Giovanni Gradenigo 10 a Padova.   

            In questa suo secondo volume, lo scrittore padovano presenta una vicenda che partendo da una base storica ben documentata, propone personaggi verosimili, anche se nati dalla sua fantasia. Il contesto storico è quello che va dalla Restaurazione alla Prima guerra mondiale e il luogo in cui si svolge la vicenda è proprio il quartiere del Portello dalla fine dell’800 all’armistizio di Villa Giusti – firmato il 3 novembre del 1918 a Padova – la cosiddetta “capitale al fronte”.

            A presentare l’autore e a discutere della storia del Portello sarà Heman Zed, responsabile con Laura Liberale della Scuola di scrittura creativa denominata “Lettera 22”, che l’Associazione Fantalica organizza da anni nell’ambito dei suoi molteplici progetti culturali.

            La cittadinanza è invitata.

            Informazioni sul sito FANTALICA

              0 1970

              banner offerta del mese

              L’ELASTICO VIOLA, un romanzo di Patricia Daniels

              Per l’intero mese di maggio 2017 la versione eBook del romanzo L’ELASTICO VIOLA di Patricia Daniels può essere acquistato al prezzo speciale di € 1,49 su Amazon.

              Buona lettura.

               

                0 1040

                Libri

                ‘La guerra di don Piero’, un romanzo storico di Renato Costa

                Nel mese di aprile 2017 troviamo al primo posto della classifica dei libri più venduti il romanzo storico LA GUERRA DI DON PIERO di Renato Costa, a seguire TUTTO IL RESTO VIEN DA SE’, il romanzo storico di Antonella Zucchini.
                Di seguito la ‘Top Ten’ LIBRI completa:
                1. LA GUERRA DI DON PIERO di Renato Costa
                2. TUTTO IL RESTO VIEN DA SE’ di Antonella Zucchini
                3. RICORDI DI UN DELITTO di Riccardo Santagati
                4. NERI FIORI D’ARANCIO di Riccardo Santagati
                5. LA RAGAZZA DELLA LUNA di Silvia Zidarich
                6. ORME SULLA SABBIA di Matteo Pesce
                7. LE CINQUE COLOMBE di Jenny Gecchelin
                8. IL CAVALIERE E LA CROCE di Taras Stremiz
                9. IL CAVALIERE DI SAN GIOVANNI di Taras Stremiz
                10. FIORE DI CAPPERO di Antonella Zucchini

                N.B.- La classifica tiene conto dei libri effettivamente venduti e fatturati nel mese di riferimento e non quelli forniti in “conto vendita/deposito” alle librerie e ai distributori.

                eBook

                L’ELASTICO VIOLA, un romanzo di Patricia Daniels

                Anche nel mese di aprile 2017 non sono state previste promozioni, quindi la Top Ten EBOOK del mese è la seguente:
                1. L’ELASTICO VIOLA di Patricia Daniels
                2. IL CAVALIERE E LA CROCE di Taras Stremiz
                3. FIORI DI SAMBUCO E MENTA di Laura Rico
                4. BALLERINE DI CARTA di Laura Rico
                5. IL CAVALIERE DI SAN GIOVANNI di Taras Stremiz
                6. L’ARCA DELL’ALLEANZA di Carlo Santi
                7. LE CINQUE COLOMBE di Jenny Gecchelin
                8. IL QUINTO VANGELO di Carlo Santi
                9. LA BIBBIA OSCURA di Carlo Santi
                10. LA RAGAZZA DELLA LUNA di Silvia Zidarich

                N.B. – La classifica tiene conto di tutti gli eBook venduti/noleggiati nel mese di riferimento attraverso i vari canali distributivi convenzionati.

                Articoli casuali

                0 569
                >GOCCE su DINO BAGGIO di Dino Baggio e Marco Aluigi CIESSE Edizioni Uscita Novembre/Dicembre 2011 Quando Marco Aluigi (ex giocatore della...