Home Articoli e Novità Intervista a Martino Panico, autore di ‘UN MINUTO IN PIÙ’

Intervista a Martino Panico, autore di ‘UN MINUTO IN PIÙ’

    0 558

    Il libro ha fatto registrare un successo insperato non solo per noi, a quanto pare persino l’autore ne è rimasto positivamente sorpreso e colpito.

    UN MINUTO IN PIU’, il libro di Martino Panico

    Martino Panico

    Quando il libro di Martino Panico UN MINUTO IN PIÙ è uscito in prevendita si è subito capito che eravamo di fronte a un autore molto conosciuto e apprezzato da amici e conoscenti del suo paese. Poi l’interesse si è amplificato, sicuramente il passa parola ha fatto da apripista al punto tale che il titolo risulta interessante anche oltre i confini dell’autore. Infatti, le prenotazioni sono arrivate da tutta Italia e quindi non solo nel luogo di residenza di Martino. Il libro è stato prenotato da molta gente e talmente in fretta che, appena arrivati i volumi in magazzino, il titolo risultava già esaurito al punto che si è resa necessaria una nuova ristampa.

    Come tutte le cose della vita, niente è infinito, quindi si era pensato che era meglio andare cauti con la ristampa e di non farci prendere dall’entusiasmo. La prevendita era finita, si credeva fosse finito anche lo slancio del titolo, perciò si è prevista una ristampa normale, senza le classiche esagerazioni dettate dall’euforia del momento.

    E fu un errore! Anche la seconda ristampa venne esaurita ancor prima che ci arrivassero i volumi in magazzino.

    Senza ripeterci, la stessa cosa è accaduta alla terza e alla quarta, fino a quando siamo giunti alla quinta ristampa in meno di due mesi, e siamo solo all’inizio della fase distributiva del titolo.

    Un successo insperato per noi, ma, a quanto pare, persino l’autore ne è rimasto positivamente sorpreso e colpito. Alla sua prima presentazione presso il Comune di Pesaro Martino è stato travolto da testimonianze di stima e affetto da tutti i presenti. I tanti intervenuti lo hanno lodato fino al punto di farlo emozionare. E si è capito il perché del suo successo: Martino è una persona stimata e apprezzata, altresì è anche sensibile, passionale e capace di trasmettere una grande empatia immediata. Dalla sua biografia emerge un passato da dirigente pubblico e impegnato anche in politica ricoprendo vari incarichi, tra cui quello di Sindaco della sua piccola città. Questo spiega le sue numerose conoscenze, e dimostra altresì che il suo impegno politico è stato apprezzato, cosa assai rara per i politici di questi tempi.

    Con questa mini intervista vediamo di conoscerlo meglio.

    Prima di tutto, chi è Martino Panico?

    Un pensionato di montagna… qualcuno che è sempre stato attento alle cose del mondo. Appassionato alla sua conoscenza, disposto a mettersi in discussione, senza preconcetti immodificabili, con apertura ed insieme il rigoroso rispetto dei fatti. Un iscritto al partito della “Storia maestra di vita”

    Com’è nata l’idea di UN MINUTO IN PIÙ e perché raccontare 66 storie?

    L’idea è la naturale prosecuzione di una prima opera, allora auto-prodotta, che aveva al centro le vicende dolorose del secondo conflitto mondiale. I racconti? perché sono più facili da approcciare, soprattutto da un pubblico giovanile. Copia il modo di comunicare dei social: post brevi, che stanno in piedi da soli e però sono tutti legati da un filo rosso.

    In sostanza è un unico racconto con 66 capitoli.

    Il tuo libro ha avuto una prevendita eccezionale, sei nella ‘ top ten ’ di IBS da diverse settimane e il titolo ha battuto ogni record di vendite della casa editrice. Tutto questo in poco più di due mesi. Un risultato atteso o siamo oltre anche alle tue rosee aspettative?

    Un risultato del tutto inatteso, almeno per me. Ogni mattina mi do i pizzicotti, credendo di sognare. Poi, invece, si è attraversati da un piacevolissimo senso di soddisfazione, uno stato molto simile al momento del conseguimento della laurea o quando i miei concittadini decisero, a larga maggioranza, di eleggermi sindaco.

    Che ragione ti dai per questo successo?

    Il libro è molto accessibile. È studiato perché lo sia. Nello stesso tempo ti apre a problemi complicati. È un libro sulla vita, come dice la mia amica Marina, ma è anche un libro sul legame tra la storia individuale e la cosiddetta grande storia. È un libro sul dolore, le sofferenze che si infliggono gli uomini tra loro, ma è anche un inno al coraggio delle donne e all’amore.

    Quindi un testo accessibile ma non semplice.

    Come stai vivendo la frenesia di queste settimane?

    Mi diverte. Era molto tempo che non mi divertivo così. Sono gratificazioni importanti che ti aiutano nel complicato equilibrio del vivere.

    Dopo le presentazioni in Patria, che ancora proseguono, hai in mente di andare all’estero per far conoscere questo tuo libro, a chi ti rivolgi?

    Si. Dovrei partecipare alla settimana italiana a Bruxelles, organizzata da Filigranes la grande libreria internazionale della città. Ho un ottimo rapporto con Michel Brunelli che conosce il mondo dell’editoria europea.

    Progetti futuri?

    Un romanzo a sfondo storico sarebbe già strutturato. Però non so, vedremo. Ora non voglio fare progetti, il lavoro per “Un minuto in più” non è concluso.

    Hai qualche ringraziamento particolare da proporre, qualcuno che ha determinato più di altri questo risultato?

    Tante persone. Quelli che mi hanno sostenuto su FB, perché l’avventura nasce lì. Francesco e Nicola, e poi tutti quelli che lo hanno acquistato, a partire dai miei conterranei e concittadini. Poi con tutto il cuore Silvia Pascale che mi ha scoperto e Carlo Santi che ci ha creduto.

    Grazie Martino

    Titolo: Un minuto in più | Autore: Martino Panico | Genere: Racconti | Pagine: 208 | Collana: Green

    NO COMMENTS

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.