Home Articoli e Novità Ebook al 4% di IVA? E’ ora di abbassare il prezzo al...

Ebook al 4% di IVA? E’ ora di abbassare il prezzo al pubblico

    3 1181

    La campagna dell'AIE #unlibroeunlibro è stata una vittoria dell'editoria, ora serve essere conseguenti e abbassare il prezzo degli eBook.

    unlibroeunlibro_BannerCome tutte le cose politiche italiane, serviva attendere che la decisione di abbassare l’IVA degli eBook dal 22 al 4 per cento andasse in porto.

    Dal 1° gennaio 2015 il dato è acquisito, la legge è fatta.

    Abbiamo fatto di tutto per coinvolgere i lettori in questa importante campagna motivandola con l’obiettivo di incentivare la lettura. La vittoria quindi non deve essere solo a favore dell’editoria, bensì anche di quei lettori (che sono in aumento) che prediligono il libro digitale, pur non disdegnando quello cartaceo.

    Però dal 1° gennaio il prezzo degli eBook sono rimasti identici, gli Store OnLine hanno calcolato automaticamente l’adeguamento dell’IVA, ma senza ridurre il prezzo finale applicato al Cliente.

    E’ giusto così ed è persino corretto. Infatti, la politica dei prezzi la decide l’editore e non il negoziante, per cui servirà una valutazione conseguente da parte della casa editrice.

    Crediamo che risparmiare un buon 18% non debba significare un maggior vantaggio economico solo ed esclusivamente per l’editore, ma tale agevolazione andrà correttamente condivisa anche a favore dei nostri lettori.

    L'annuncio del Ministro Franceschini su Twitter il 31.12.2014

    L’annuncio del Ministro Franceschini su Twitter il 31.12.2014

    La CIESSE Edizioni ha già ridotto di 1 Euro il costo di tutti gli eBook.

    Tale riduzione è maggiore dell’agevolazione IVA, in alcuni casi anche più del 25%.

    Ci vorrà del tempo per fare in modo che tale aggiornamento sia applicato da tutti gli Store OnLine che vendono i nostri libri digitali, per cui i nuovi prezzi sono a regime da subito per gli acquisti presso il nostro Store www.shop-ciessedizioni.it e probabilmente da febbraio 2015 in ogni altro negozio convenzionato.

    L’invito a fare altrettanto è rivolto a tutti i colleghi editori, piccoli e medi ma, soprattutto, a quelli grandi che, il più delle volte, applicano il prezzo sugli eBook quasi pari al cartaceo.

    Se così non fosse, non si rispetterebbero i nostri lettori, unica nostra ancora di salvezza per uscire dalla crisi che ci attanaglia ogni giorno di più e per incentivare “seriamente” la lettura.

    SIMILAR ARTICLES

    0 4802

    3 COMMENTS