Home Premi & Concorsi Cinque opere CIESSE al Premio Letterario “Mariano Romiti”

Cinque opere CIESSE al Premio Letterario “Mariano Romiti”

    0 1272

    Giunto alla IV edizione, la CIESSE ha partecipato a due delle precedenti edizioni. Alla II edizione Maurizio Blini, con UNICO INDIZIO UN ANELLO DI GIADA, si è aggiudicato la finalissima classificandosi terzo.

    Finalisti

    In attesa del “verdetto” alla finale della seconda edizione 2012 (da sinistra a destra): Roberto Riccardi, Maurizio Blini e Maurizio De Giovanni

    L’associazione letteraria Mariano Romiti ha indetto per l’anno 2015 la IV edizione del Premio di Letteratura Gialla -Noir -Spy Story “Mariano Romiti”. L’iniziativa vuole valorizzazione l’aspetto umano e sociale dell’operatore di Giustizia ed essere occasione di incontro con il mondo della cultura, all’insegna di un nuovo modo di rapportarsi con la società civile. I Premi letterari saranno assegnati ai quattro migliori romanzi di genere poliziesco, giallo, noir, spy-story scritti in lingua italiana: i tre finalisti della categoria Scrittori e il migliore della categoria Scrittori Emergenti che avranno ottenuto il punteggio più alto dalle rispettive giurie secondo i criteri di seguito esposti.

    La seconda edizione del Premio ha visto come protagonista il nostro Maurizio Blini con il romanzo giallo UNICO INDIZIO UN ANELLO DI GIADA, giunto in finale e classificatosi poi al terzo posto.

    Alla quarta edizione di questo importante e illustre Premio la CIESSE Edizioni partecipa nel 2015 con ben cinque opere, tutte inserite nella collana Black & Yellow che raggruppa il genere su cui si basa il Premio.

    1. FOTOGRAMMI DI UN MASSACRO, un giallo dell’immancabile Maurizio Blini
    2. L’ARCA DELL’ALLEANZA, l’ultimo thriller storico di Carlo Santi
    3. EVA CRUDELE, un giallo di Alex B. Di Giacomo (Alessio Billi)
    4. GOOD EVIL, un giallo di Flavia Maria Macca
    5. L’ORACOLO, un thriller di Michael H. Sedge, romanzo già vincitore del “Primo Premio di narrativa originale” al Festival del libro di Parigi 2014, quale miglior libro dell’anno.

    A tutti loro il nostro augurio di una sana e “pacifica” competizione.

    NO COMMENTS