Home Articoli e Novità E’ MORTO UN AMICO, EPPURE NON LO CONOSCEVO!

E’ MORTO UN AMICO, EPPURE NON LO CONOSCEVO!

    0 817

    giorgio-falettiOggi non è giornata, non riesco a fare nulla di veramente serio. Questa giornata sembra vagabonda, senza meta né gloria, quasi inutile, insulsa, incompleta.

    Scrivo, come sempre, ma oggi non mi riesce, non ho idee, non ho concentrazione, anzi, non riesco quasi nemmeno a scrivere.

    Ma perché? Mi domando.

    È morto Giorgio Faletti.

    Ecco il motivo di questa giornata insulsa.

    È morto Giorgio Faletti e, da quando l’ho saputo, non è più una giornata come le altre, ma solo un momento di tristezza.

    E pensare che non lo conoscevo.

    Poi mi rendo conto che sono in errore, sto sbagliando.

    Ma come non lo conoscevo?

    Giorgio Faletti è quello di “porco il mondo che c’ho sotto i piedi”, oppure “Passerano Marmorito”, lui era quello che sua sorella gli aveva regalato un “bel giumbotto”. Ma sì, è proprio lui, Giorgio Faletti, quello del Drive In, quello che ho adorato da quando ero un giovincello, era quello che mi faceva ridere e passare dei bei momenti spensierati,

    Giorgio Faletti è pure quello che ha scritto “Io uccido”, che io ho letto in una notte intera (e credo di essere uno dei tanti) e che, per questo, non mi ha fatto dormire anche per qualche notte successiva.

    Ma allora lo conoscevo, era un volto noto, un personaggio a cui ero affezionato. Perché, quindi, dico che non lo conoscevo?

    Anzi, mi correggo, sono cresciuto assieme a lui, per cui come faccio a dire che non è un amico?

    Ecco, appunto… oggi non è giornata perché è morto un amico e, soprattutto, perché lo conoscevo.

    Ciao, amico Giorgio e… grazie di tutto.

    NO COMMENTS