Home Articoli e Novità Le novità Ciesse in libreria da Aprile

Le novità Ciesse in libreria da Aprile

    0 614

    Cover_Andrea_contro_Sveva-SmallTitolo: Andrea contro Sveva
    Autore: Francesca Panzacchi
    Editore: Ciesse
    Pagine: 112
    Anno di pubblicazione: 2013 
    Prezzo copertina: 10,00 €

    Sequel del romanzo noir “La casa di Sveva”, “Andrea contro Sveva” può però essere letto indipendentemente da esso. La storia ricomincia là dove era rimasta sospesa, arricchendosi di nuovi personaggi in un crescendo di tensione psicologica. Pagina dopo pagina strani accadimenti e morti misteriose alimenteranno pericolosamente la lucida follia dei due protagonisti.

    Francesca Panzacchi si è laureata in Scienze Politiche all’Università di Bologna con una tesi su Goffman. Scrittrice e fotografa, ha ottenuto importanti riconoscimenti in ambito letterario. Ha collaborato con Il Resto del Carlino e ha pubblicato due audiolibri di fiabe per TreeBook Audioeditore. Con Ciesse Edizioni ha pubblicato La casa di Sveva (2010) che nel 2012 si è classificato III° al Premio Letterario Nazionale “Il Delfino” e II° al Premio Letterario Nazionale “Città di Fucecchio”; Il Normanno (2011), la silloge poetica Sospiri (2011), Delitti al castello (2012), Le ricette del desiderio (2012) e il libro fotografico D’ombra e di luce. Con Lite Editions ha pubblicato “Il ritorno” (2012). Nel 2010 ha partecipato alla trasmissione radiofonica di Radio Uno RAI “L’uomo della notte” condotta da Maurizio Costanzo. Il suo racconto “Adesso mi chiama” è stato pubblicato nell’e-book“Italians – una giornata nel mondo” curato da Beppe Severgnini (Rizzoli, 2008).

    Cover_Enfer-SmallTitolo: Enfer
    Autore: Fabrizio Corselli
    Editore: Ciesse
    Pagine: 80
    Anno di pubblicazione: 2013 
    Prezzo copertina: 8,00 €

    Parigi, 1793. Rinchiuso presso la prigione di Stato della Conciergerie per l’omicidio della giovane Heléne Dubois, il libertino Alexandre Morel attende l’esecuzione della propria condanna a morte. Inesorabili trascorrono i giorni in piena solitudine, fra dileggi letterari e aspre invettive, finché l’inaspettato incontro con Madeleine, una ventenne prostituta, non conquisterà di lui l’anima più nera, riportando nuovamente alla luce quella profonda vena creativa che ha sempre caratterizzato la sua cupa indole di poeta crudele. Dopo il primo giorno, frequenti diventano le visite di Madeleine presso le carceri durante la notte. Una serie d’incontri che si trasformeranno, via via, in una relazione dai toni sempre più audaci e altresì feroci, contesi fra ardite trasgressioni e indicibili vizi. Madeleine sta per aprire i cancelli degli Inferi attraverso un’esperienza che la vede non più come chi consola gli animi dei condannati a morte bensì, ella stessa, come carnefice. Chi, alla fine, fra i due amanti vestirà i panni dell’inquisito e dell’inquisitore, in un torbido gioco d’amore che va consumandosi lentamente all’interno di quella prigione, come nel perpetuo tormento di una bolgia infernale?

    Fabrizio Corselli, definito dalla critica italiana “Il Cantore di Draghi”, è uno scrittore di poesia a carattere epico-mitologico e un saggista. Nato a Palermo nel 1973, vive e lavora come educatore a Settimo Milanese. In qualità d’insegnante di composizione poetica, a partire dal 2001, cura a livello didattico una serie di progetti letterari volti a promuovere la Poesia presso scuole, biblioteche, librerie e associazioni. È autore del primo poema fantasy italiano dal titolo Drak’kast – Storie di Draghi, a cura di Edizioni della Sera di Roma. Presso la stessa, cura la Collana Hanami (Haiku).

    Cover_Ritorno-SmallTitolo: Ritorno a casa
    Autore: AA. VV.
    Editore: Ciesse
    Pagine: 176
    Anno di pubblicazione: 2013 
    Prezzo copertina: 12,00 €

    “Quando torni a casa?” È questa la domanda che viene rivolta a chi ha lasciato la patria natia per un’altra, come se, ovunque si trovasse nel mondo e qualsiasi muro fungesse da casa, in nessun altro luogo potrebbe ergersi un nuovo “a casa”. Ed è da un semplice modo di dire che è nata l’idea di scoprire cosa accade se uno scrittore fosse messo davanti all’idea di un ritorno “a casa”, in questo caso, la Romania. Ruxandra Elena Dragoescu ha visto, così, una Svolta, un doppio ritorno, come se “a casa” per la sua protagonista fosse l’insieme dell’ora e il prima. Ma anche la casa come rifugio, il luogo sicuro dove scappare per ritrovare se stessi. Il ritorno è un Fragmenta Rosa, per Camelia Mirescu, un quadro di ricordi ricco di luce e poche zone d’ombra, benché dense, e la protagonista racconta mediante un fluido scorrere tra le parole come in un’acqua cristallina attraverso la quale si scorgono, frammenti di memoria, i sassolini incastrati sul fondo. Benvenuto, ma arrivederci! Come salutare altrimenti chi spezza l’illusione di esser tornati in un luogo che appartiene solo ed esclusivamente a te? Irina Serbandescrive un fugace ritorno, dopo lunghi anni di assenza, che prende le tinte del desiderio di unicità, egocentrismo, tipici di chi vorrebbe l’attenzione dei propri genitori solo per se stessi, specie se consci di non poterli più rivedere a lungo o, peggio ancora, non rivederli affatto. È un ritorno quasi filosofico, quello narrato da Elza, la protagonista di Luiza Diculescu. Ed è filosofico grazie all’incontro trascendentale con l’ultima sposa di tutti gli esseri umani e alle ragioni che spingono qualcuno a ritornare “a casa”, benché la convinzione espressa nel grido: “Non torno!” Quattro racconti, quattro storie, quattro ritorni; sembra sia questa l’essenza nata dall’idea del ritorno nelle autrici, eppure, nonostante queste apparenti distanze, il motore ultimo che spinge tutti i protagonisti a far ritorno è l’amore, nelle sue più svariate forme e sfumature.

    Irina Turcanu è la curatrice di questa Antologia bilingue. Nata il 24 giugno 1984 a Gura Humorului (provincia di Suceava, nel nord della Romania), la giovane Irina Turcanu emigrò nel 2001 in Italia, dove ha conseguito la maturità a Piacenza e la laurea a Milano nel 2008, con una tesi sul grande filosofo romeno Emil Cioran disponibile sul sito del Centro Culturale Italo-Romeno di Milano. Finalista a diversi concorsi letterari, anche con opere di poesia. Oggi collabora, come giornalista, con più giornali e riviste nazionali e locali. Oltre a essere la curatrice di questa Antologia, con CIESSE Edizioni ha pubblicato il romanzo La Pipa, Mr. Ceb e l’Altra.

    NO COMMENTS