Home Articoli e Novità Importante riconoscimento della Biblioteca Nazionale per i Ciechi

Importante riconoscimento della Biblioteca Nazionale per i Ciechi

    0 577

    logBiblioCiechiIl prof. Pietro Piscitelli, presidente della BIBLIOTECA NAZIONALE DEI CIECHI “REGINA MARGHERITA ONLUS” ha informato l’editore Carlo Santi  che il Consiglio di Amministrazione della Biblioteca ha deliberato di attribuirgli la qualifica di “SOSTENITORE” e conferirgli un attestato in occasione di una manifestazione che si terrà a Monza il prossimo 11 maggio 2013 alle ore 10 presso l’Urban Center “Binario 7”.

    Tale importante riconoscimento, simbolicamente conferito all’editore ma che deve essere esteso a tutti gli autori della casa editrice, deriva da una convenzione sottoscritta fra la Biblioteca Nazionale dei Ciechi e la CIESSE Edizioni (qui l’atto ufficiale) riguardante la fornitura gratuita dei testi di ogni nostro titolo pubblicato che, a cura dell’Ente, viene convertito in braille e/o in caratteri speciali per ipovedenti, per poi essere posto a disposizione degli utenti della Biblioteca. Innegabile il valore sociale dell’iniziativa che ci riempie d’orgoglio.

    BREVE STORIA DELLA BIBLIOTECA

    La Biblioteca Italiana per i Ciechi, riconosciuta quale Ente morale con D.P.R. 5-3-1951 n. 974 e insignita della Medaglia d’Oro per i Benemeriti della Scuola, della Cultura e dell’Arte, è sorta nel 1928, è stata da sempre la principale biblioteca al servizio dei non vedenti. Con la creazione di ulteriori servizi, è attualmente una delle più articolate realtà italiane per la diffusione della cultura ai minorati della vista. Attraverso una variegata attività editoriale, la Biblioteca soddisfa le diverse esigenze culturali e di apprendimento dei minorati della vista. Il patrimonio librario, che consiste in oltre 50 mila titoli, tra opere in Braille, su audiocassetta, su supporto informatico e opere in caratteri ingranditi, copre i settori disciplinari più diversi e si indirizza a differenti fasce di lettori. La sua produzione varia da opere di letteratura, ad opere scientifiche o di carattere informativo, come periodici e riviste, a spartiti e manuali didattici per la musica.

    Il Centro di Produzione è dotato di macchine punzonatrici e stampanti in grado di garantire una produzione di qualità ed una tiratura elevata delle opere presenti in catalogo o richieste personalmente dai lettori. Il processo editoriale viene seguito in ogni fase: dalla scelta del testo da pubblicare all’impaginazione e rilegatura finale. Un capillare servizio di prestito rende disponibili, sul territorio nazionale ed estero, i volumi posseduti, ai lettori che li richiedono. La Biblioteca è inoltre impegnata nella diffusione della cultura tiflologica con la creazione del Centro di Documentazione Tiflologica di Roma – biblioteca specializzata nelle materie riguardanti la minorazione visiva – e con la pubblicazione di opere di tiflologia in nero, destinate a studiosi, famigliari, ricercatori ed in genere a tutti gli operatori del settore.

    All: Lettera Presidente29.04.2013

    NO COMMENTS