Home Articoli e Novità Il problema degli ebook in Italia

Il problema degli ebook in Italia

    0 743

    STEALTH-sales

    I dati sono relativi a STEALTH, la piattaforma di distribuzione di Simplicissimus Book Farm, che aggrega e distribuisce il 37% dei titoli disponibili sul mercato (più di uno su tre), compresi i nostri titoli.

    Nel corso dell’ultimo anno (dati al 29 aprile) le vendite degli ebook distribuiti da STEALTH sono aumentate del 400% in quantità (numero di ebook) e del 250% in valore (il prezzo medio si è abbassato)Se però si escludono le vendite effettuate attraverso gli store dei Big (Amazon, Apple, Google, Kobo, Barnes & Noble), l’aumento è “solo” dell’82% in quantità e del 50% in valore.

    Sembrerebbe che gli store On Line di ebook italiani (e non solo i cosiddetti indipendenti alla Ultima Books o alla Bookrepublic, ma anche quelli dipendenti da grandi gruppi, come Media World, IBS, Feltrinelli) abbiano un grosso problema. Siamo in una situazione in cui gli ebook vengono sempre più comprati, come appare ovvio, nello store che l’utente trova già preinstallato sul lettore ebook, o sullo smartphone, o sul tablet che ha comprato. Questo fatto porta l’inevitabile risultato: il mercato se lo divideranno sempre più i Big, che già oggi hanno una quota di mercato dell’80%, che venderanno i loro autori altrettanto Big.

    Ecco spiegato, forse, del perché noi piccoli editori siamo costretti ad abbassare i prezzi mentre i Big differenziano gran poco il costo di copertina del cartaceo rispetto alla versione digitale del libro.

    NO COMMENTS