Home Recensioni Le recensioni di Emiliano Grisostolo: Aque letali

Le recensioni di Emiliano Grisostolo: Aque letali

    0 633
    Emiliano Grisostolo

    Emiliano Grisostolo

    Acque letali di C. Carere e G.G. Ruzzu

    Acque letali

    Parlare di un tema che tratta di ecomafia è delicato, parlare di traffici illeciti di immondizia di vario genere, lo è ancora di più, nonostante sia oggi sotto gli occhi del mondo questa triste realtà. Parlare di traffico illecito di scorie radioattive come il Plutonio 239, nome che fa rabbrividire al solo pensiero, fa sì che il peso del romanzo Acque letali, Ciesse Edizioni, trasporti il lettore vorace di storie vere in una dimensione ancora più importante.

    In questa storia liberamente ispirata a fatti veri, come affermano gli autori Carlo Carere e Gian Giuseppe Ruzzu, ogni pagina è intrisa di quel malsano traffico che la camorra ha istituito nel nostro paese, per poi esportarlo all’estero, specialmente verso Oriente, senza che lo Stato potesse, o volesse, fermare questo scempio. È logico dedurre che le ramificazioni del potere contorto di questi individui che giocano a fare i soldi con la vita delle persone, vadano ben oltre la politica locale del territorio interessato, così come gli Autori hanno ipotizzato nel loro romanzo.

    Un racconto intrigante, con scene che vivono e rapiscono il lettore ad ogni capitolo. Un romanzo scritto a quattro mani, scorrevole come un film, che a tratti scappa via tra una scena e l’altra scivolando tra le paure dei protagonisti costantemente in fuga, incalzati da un’organizzazione composta da camorristi, faccendieri, industriali senza scrupoli ed ex agenti dei servizi segreti, i cavalieri dell’apocalisse radioattiva che non danno tregua. Farabutti che corrompono, comprano, uccidono senza interessarsi minimamente delle conseguenze dei loro traffici di scorie che avvelenano vite ignare che si ammalano e muoiono.

    Acque letali è una storia che deve essere letta per capire ancora una volta, e forse meglio di altre, che dietro ad ogni maschera si nasconde un volto. Il volto in questione è quello di una realtà celata per troppi anni nei fondali di un mare, all’interno di cave riempite di immondizia, o di Seiroi di cui pochi conoscono l’ubicazione, in cui scorie di ogni genere vengono gettate, nascoste agli occhi del mondo.

    Un romanzo vero, da leggere tutto d’un fiato, per non dimenticare che questa nostra Terra ha bisogno di noi quanto noi di Essa.

     SCHEDA TECNICA

     Titolo: ACQUE LETALI | Autori: Carlo Carere e Gian Giuseppe Ruzzu

    Editore: CIESSE Edizioni | Cover: Max Rambaldi | Genere: Thriller

    Prefazioni: Dott.ssa Claudia Salvestrini – Direttore Consorzio PolieCo | Dott. Donato Ceglie – Magistrato di Cassazione con funzioni di sostituto Procuratore Generale di Napoli

    Pagine: 272 | Collana: BLACK & YELLOW | Anno/Mese: aprile 2012

    ISBN Libro: 978-88-6660-022-0 | ISBN eBook: 978-88-6660-023-7

    NO COMMENTS