Home Recensioni Le recensioni di Emiliano: “Il carnevale dei delitti” di Bruno Elpis

Le recensioni di Emiliano: “Il carnevale dei delitti” di Bruno Elpis

    0 493

    Emiliano Grisostolo

    Il carnevale dei delitti

    di Bruno Elpis

    Il romanzo giallo di Bruno Elpis, Il carnevale dei delitti, edito da CIESSE edizioni, è il primo di una trilogia con protagonista il commissario Giordan e sua nipote Gabri. Proprio la presenza della nipote, aiuterà Giordan a risolvere il caso del serial killer che dopo avere commesso l’efferato atto, ricopre i volti delle vittime con maschere carnevalesche, storiche e fiabesche.

    Una coppia ben congegnata dall’autore, che ci guida in una storia intricata e poi allo stesso tempo ci spiega la via per risolvere il caso. Un buon romanzo che sa tenere alta l’attenzione del lettore, erudito e con una scrittura e un linguaggio ricercato in molti punti, segno questo che alza il valore già buono del lavoro di Elpis.

    image Si intuisce una passione dell’autore per la psicologia, la storia, le fiabe, che utilizza sapientemente per costruire una trama ben elaborata, che si snocciola passo dopo passo verso un punto in cui convergono le ipotesi, le indagini, gli indizi, le intuizioni di Giordan e di Gabri, nipote intelligente e attenta che rievoca nella mente del lettore la figura di Watson, fido scudiero di Sherlock Holmes.

    Un ulteriore punto di forza del romanzo e la straordinaria capacità dell’autore nel descrivere il lago di Como e le terre bagnate dalle sue acque; una descrizione che accompagna il lettore per mano in un magico gioco di immagini che ti invitano a visitare i luoghi narrati.

    —–

    SINTESI

    Un omicida seriale insanguina l’Italia con omicidi efferati. A Faggeto Lario Marina viene uccisa mentre esce dal lago ove si è tuffata. In provincia di Urbino, Ottavia viene accoltellata durante un festino per scambisti. Laura, un’egittologa che sta lavorando a una tesi rivoluzionaria su Tutankamon, viene assassinata nel suo studio… Indaga sul caso il commissario Giordan, un uomo che fa del ragionamento e dell’osservazione il proprio punto di forza, anche se la lotta contro la follia omicida sembra impari e, a tratti, disperata. Il commissario è sostenuto, nei momenti più difficili dell’indagine, da Gabriella, nipote quindicenne, che gli offre ottimi spunti per la soluzione del caso. La narrazione viene condotta lungo due direttive. Quella di chi indaga da un lato. Quella dell’assassino dall’altro: secondo la sua logica folle e attraverso una poetica sinistra e trasgressiva, che si articola in un percorso attraverso maschere e fiabe. In un viaggio ispirato dalle malattie della psiche. La vicenda si conclude con l’individuazione del criminale e con un’estrema vendetta.

    image BRUNO ELPIS vive in provincia di Como e proprio sullo splendido lago ha ambientato la trilogia di romanzi del commissario Giordan, della quale “Il carnevale dei delitti” rappresenta il primo episodio. Consulente e dirigente aziendale, con lo pseudonimo di Bruno Elpis firma i suoi romanzi e i racconti gialli, fantasy e horror, alcuni selezionati in recenti concorsi letterari.

    Link al titolo

    NO COMMENTS